Home page
La nostra storia
I responsabili
I medici
Scoliosi e dorso curvo
Mal di schiena
Consulenza ai tecnici
Per contattarci o arrivare al centro
Province di provenienza dei nostri pazienti
Link
E-mail

Informazioni dettagliate sul nostro programma di trattamento.


 
Protocollo di trattamento

Il protocollo di trattamento prevede i seguenti interventi effettuati da tre specialisti del Centro:

  1. Esame chinesiologico e colloquio con i genitori
  2. Elaborazione e adattamento del piano di lavoro personalizzato in rapporto alle prescrizioni del medico e all’esame chinesiologico
  3. Insegnamento degli esercizi specifici e consigli di ergonomia
torna all'inizio

Esame chinesiologico.

 

L’esame chinesiologico viene effettuato dagli specialisti del Centro. Esso comprende: osservazione della sede, localizzazione ed entità della patologia; rilevazione delle asimmetrie del tronco, della statica e funzionalità della colonna vertebrale; controllo di alcune funzioni neuromotorie (equilibrio, coordinazione) che influenzano la stabilità della colonna vertebrale. Queste rilevazioni sono indispensabili per formulare un piano di lavoro personalizzato in base alle prescrizioni del medico e alle caratteristiche patologiche del paziente.
torna all'inizio

Colloquio con i genitori

 

Ha lo scopo di far conoscere gli elementi emersi nel corso dell’esame, spiegare in che cosa consiste il piano di lavoro, informare sulle finalità e sul decorso del trattamento cinesiterapico, rispondere alle domande dei genitori in merito alla durata della terapia, alle sue conseguenze e agli adattamenti necessari nella vita quotidiana.
torna all'inizio

Elaborazione del piano di lavoro

 

Consiste nella formulazione e adattamento degli esercizi, effettuato da uno degli specialisti del Centro, in rapporto agli elementi emersi dall’esame chinesiologico e alle prescrizioni del medico.
torna all'inizio

Insegnamento degli esercizi.

Viene effettuato da un tecnico qualificato, sotto il controllo dello specialista del Centro che ha elaborato il piano di lavoro. Comprende due sedute da eseguirsi possibilmente in due giorni diversi.

  • Primo giorno (durata: circa 90 minuti)
    Esame chinesiologico, elaborazione del piano di lavoro, apprendimento dell’autocorrezione e suo iniziale adattamento agli esercizi, colloquio con i genitori.
  • Secondo giorno (durata: circa 60 minuti)
    Il paziente ripete due volte il piano di lavoro per apprenderlo correttamente e per adattare con precisione l’autocorrezione agli esercizi.

N.B.

  • L’istruttore o il genitore che controlleranno l’esecuzione degli esercizi a domicilio potranno assistere ad una esecuzione del piano di lavoro nel corso della seconda seduta. Lo specialista del Centro che ha elaborato il piano di lavoro indicherà ai genitori la frequenza e la durata delle sedute settimanali.
  • Gli esercizi possono essere ripresi con una telecamera oppure registrati su audiocassetta. Per chi lo desidera è possibile utilizzare gratuitamente la telecamera del Centro, previo accordo con la segreteria. I genitori possono portare da casa la videocassetta o l’audiocassetta, oppure possono richiederla presso la segreteria.
torna all'inizio

Ricordarsi di portare.

 

  • una divisa per eseguire gli esercizi (maschi: calze di spugna e calzoncino corto; femmine: calze di spugna e costume da bagno a due pezzi, con la parte posteriore del reggiseno la più ridotta possibile, per avere la schiena completamente visibile) e una salvietta per gli esercizi al suolo.
  • le radiografie e una fotografia formato tessera.
torna all'inizio

Esercizi a domicilio.

 

Salvo diversa indicazione, l’esecuzione degli esercizi deve essere effettuata sempre a schiena scoperta e alla presenza di un istruttore o di un genitore.
Lo specialista responsabile dell’elaborazione del piano di lavoro contatterà l’istruttore per dargli tutte le informazioni utili e necessarie per controllare correttamente l’esecuzione degli esercizi.

torna all'inizio

Controlli periodici.

 

Si effettuano periodicamente, ogni 60-75 giorni circa (in rapporto al rischio di evoluzione della malattia), e per mantenere una buona efficacia degli esercizi attraverso il controllo e l’adattamento dell’autocorrezione.
Il controllo periodico (durata complessiva circa 90 minuti) prevede i seguenti interventi dell’equipe terapeutica del Centro:

  1. Esame chinesiologico ed elaborazione del piano di esercizi specifici in rapporto ai nuovi elementi rilevati nel corso dell’esame chinesiologico.
  2. Insegnamento degli esercizi: il paziente esegue due volte il piano di lavoro per apprenderlo correttamente e per adattare con precisione l’autocorrezione ad ogni esercizio (durata circa 60 minuti).
  3. Colloquio con i genitori.
torna all'inizio

2005 - © Centro scoliosi e patologie vertebrali